Sei uno Psicologo?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca lo Psicologo
Dr.ssa Laura Peveri

Dr.ssa Laura Peveri

Via Ernesto Besenzanica, 9 - MILANO

Cel: 320 5790799

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Luca Coladarci

Dr. Luca Coladarci

Via delle Betulle, 7 - 03014 FIUGGI

Cel: 328 0333877

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Dr. Maurizio Costantini

Dr. Maurizio Costantini

Via Piemonte, 44 - 63074 SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Cel: 3358121646

Consento il trattamento dati Legge n. 196/03.*

Droga

droga

Cosa ci si aspetta di trovare sui motori di ricerca del Web dopo aver digitato la parola droga? Siti dedicati alla prevenzione? Siti che parlano delle varie sostanze e dei loro effetti sull’organismo di chi le assume? Articoli di attualità riguardanti magari gli ultimi sequestri fatti dalle forze dell’ordine? Bé, certamente tutte queste cose insieme, e tante altre ancora. Da un rapido esame fatto accedendo ad Internet e digitando proprio la parola droga, ci accorgiamo che i siti in prima pagina sono sostanzialmente dedicati ai metodi tesi ad aiutare gli utenti interessati ad uscire da quello che viene spesso definito come il “tunnel della droga“. Dopodiché si trovano siti informativi, che parlano della storia delle varie sostanze, per poi dissertare sui diversi effetti nocivi che l’assunzione delle stesse comportano per l’organismo umano. Ed è, a nostro modesto avviso, proprio la caratteristica informativa che deve essere posta al centro di ogni possibile dibattito sul tema della droga: la conoscenza delle sostanze, la spiegazione esatta dei sintomi post-assunzione, e degli effetti ad essa correlati. Una società che decide di puntare sull’informazione scientifica e reale, non fa che favorire la prevenzione e portare un serio aiuto alle persone cadute nel tranello della tossicodipendenza. Parlare spesso della droga, senza naturalmente esaltarla o demonizzarla per partito preso, risulta essere l’unica arma in mano agli educatori in grado di scoraggiare l’assunzione delle varie sostanze, soprattutto tra gli individui più giovani della società, spesso i primi a scontare l’ignoranza che esiste intorno a questo particolare tema. Il tabù che si cerca di instaurare intorno alle sostanze stupefacenti non solo ne cela in realtà i tratti negativi (nell‘impossibilità di instaurare il discorso propria appunto dei tabù), ma rischia di riempirle di una sorta di “aura maledetta”, in grado di attirare gli individui più che di respingerli. Si pensi agli adolescenti, per natura portati a rivalutare le scelte delle generazioni precedenti in una sorta di continua affermazione della proprio io. Certamente verranno attratti innanzitutto dalle proibizioni che gli vengono imposte, purtroppo nel modo incosciente proprio della giovinezza. La recente sensibilizzazione verso l’argomento ha portato comunque a buone iniziative, su tutte le tante campagne preventive che vengono fatte all’interno degli istituiti scolastici, di carattere prettamente informativo. Se dovessimo definire la droga, diremmo che, a grandi linee, si tratta di un prodotto di origine naturale, spesso estrapolato dalle piante, contenente alcune sostanze psicoattive, che influiscono cioè sul normale funzionamento del sistema nervoso, del cervello e dello stato di coscienza, alterando inoltre con i suoi sintomi il resto dell’organismo. A questa categoria possiamo poi aggiungere le droghe dette chimiche o sintetiche, spesso veri e propri farmaci assunti dai consumatori senza alcuna prescrizione medica. Un piccolo esempio sono le anfetamine, ottenute in laboratorio come derivate dell‘efedrina. Ma proviamo a vedere da vicino quali sono i diversi tipi di droghe, e quali effetti può portare la loro assunzione per il nostro organismo.

DIVERSI TIPI DI DROGHE:

droghe

Tra le droghe con effetto antidepressivo - sedativo troviamo la morfina e l’eroina. La Morfina è una sostanza di origine naturale poiché viene estratta attraverso determinati processi dalla pianta dell’Oppio. Viene utilizzata spesso negli ospedali proprio come farmaco sedativo, vista la potenza del suo effetto anestetico. L’Eroina è un suo derivato, e presenta simili effetti. Sostanzialmente il loro abuso porta a forme di depressione ed allo sconvolgimento dell’umore. Questi effetti a lungo andare minano completamente la sfera sociale dell’individuo che ne abusa, relegandolo spesso ad uno stato di completa solitudine. A livello fisico possono portare trombosi, epatiti, flebiti, morte per arresto cardiaco e respiratorio. Le modalità del loro utilizzo, soprattutto quello per via endovenosa, risultano inoltre un veicolo per vari tipi di infezioni, come l’AIDS, il tetano e la tubercolosi. Tra le droghe con effetto allucinogeno, troviamo l’LSD, la Marijuana, l’Hashish, l’Ecstasy e i Funghi Allucinogeni. L’LSD è definita come una sostanza semi - sintetica, poiché è ottenuta dall’azione di un fungo che attacca una pianta graminacea. Gli effetti delle allucinazioni provocate da questa sostanza, a lungo andare, provocano la schizofrenia, la depressione e stati più o meno prolungati di confusione mentale. La Marijuana ha naturalmente origini naturali, venendo estratta dalle foglie o dai fiori della pianta di canapa indiana. La sostanza psicoattiva che contiene, e che provoca gli effetti allucinogeni, prende il nome di THC. Tra gli effetti che provoca c’è la tachicardia, il rallentamento delle normali azioni intestinali, lesioni bronchiali e riduzione della fertilità. Tra gli effetti per la psiche si segnalano la depressione, gli attacchi di paranoia, una riduzione delle capacità cognitive e forme di apatia. Dalla resina della canapa si ottiene l'Hashish, che provoca effetti simili alla marijuana, come l’apatia, la paranoia e la depressione, oltre che perdita di memoria e vomito. L’Ecstasy è una droga sintetica, cioè creata in laboratorio mediante l’uso di varie sostanze. Produce effetti allucinogeni ed eccitanti, che però possono sfociano poi in gravi insufficienze renali, distruzione dei terminali nervosi e affaticamento cardiovascolare. I Funghi Allucinogeni sono assolutamente naturali La loro ingestione provoca forti allucinazioni dovute proprio all’avvelenamento dell’organismo. Si tratta dunque di effetti legati a processi naturali di autodifesa del nostro corpo. Le violente allucinazioni provocate da questi funghi possono portare a squilibri irreversibili della personalità e del funzionamento della psiche. Tra le droghe eccitanti e stimolanti segnaliamo la Cocaina, il Crack, le Anfetamine e i Barbiturici. La Cocaina ha origini naturali, e viene estrapolata dalla pianta di Coca. A livello farmacologico si tratta di un anestetico locale, e il suo uso può provocare infarti e perforazioni del setto nasale. A livello psichico induce eccitazione, paranoia, depressione e forti sbalzi d’umore. Il Crack è un derivato sintetico della cocaina. Oltre a provocare una forte dipendenza, è in grado di distruggere in modo irreversibile il sistema nervoso centrale, con gravissimi danni per l‘organismo. Le Anfetamine sono stimolanti che portano forti assuefazioni e allucinazioni. Il loro abuso provoca gravi danni al sistema nervoso, improvvisi sbalzi d’umore, disturbi della personalità, convulsioni, ipertermia e problemi cardiovascolari.

Siti di Psicologia

Attacchi di Panico
Sito web dedicato ai problemi legati ai disturbi d'ansia e attacchi di panico. Nel sito è possibile trovare un elenco di psicologi divisi per regione e città.

PREVENZIONE SULLA DROGA:

Come accennavamo all’inizio la droga è nascosta, celata da tentativi sociali di farne un tabù, qualcosa di cui parlare il meno possibile. Fortunatamente c’è chi non la pensa così, e si prodiga nel portare in giro tutte le informazioni possibili circa l’uso delle sostanze stupefacenti, soprattutto tra i giovani, di certo i più sensibili al tema. La paura che gira intorno alla droga può contribuire in realtà al suo utilizzo incosciente. L’unica cosa che può davvero diminuire l’uso delle varie sostanze sopra elencate è, a nostro avviso, la cultura: una ragionata e seria cultura, che dia la possibilità di ricevere tutte le informazioni in merito al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti, ai loro effetti e ai danni che possono provocare al nostro organismo.

Dipendenza da fumo

Come quella dell'alcol anche la dipendenza dal fumo può provocare danni gravissimi all'organismo.

Per approfondimento sui prblemi derivanti dal fumo consigliamo la lettura di questo articolo: smettere di fumare.


Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei uno Psicologo? Per la tua pubblicità Clicca Qui